Nina e i diritti delle donne

Sinnos. Ninaeidirittidelledonne_NEOggi i ragazzi e le ragazze posso scegliere cosa fare da grandi. Ma in Italia, solo 45 anni fa, alcune professioni erano vietate alle donne: come la magistratura e altre ancora nei pubblici uffici.

Attraverso la voce di Nina e la storia della sua famiglia, il racconto di come è cresciuta l’Italia attraverso l’evoluzione dei costumi, delle donne e della società intera: per mostrare ai giovani lettori e lettrici che niente si può dare per scontato e che tanti diritti, che oggi sembrano ovvi, sono in realtà frutto di grandi battaglie avvenute pochi anni fa e che non vanno dimenticate! Soprattutto per non tornare indietro.

In Appendice approfondimenti sui temi trattati nel racconto: il diritto di voto, la legislazione sulle donne (ad esempio sulla figura della moglie e sulla patria potestà), alcune “prime donne” in Italia dopo il secondo Dopoguerra, la violenza sessuale e molto altro.

Scritto da Cecilia d’Elia e illustrato da Rachele Lo Piano. Prefazione di Mariella Gramaglia. Edito da Sinnos editrice.

Annunci

Un pensiero su “Nina e i diritti delle donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...