Per amore della materia

Edizioni Magi presenta il volume di Freya Mathews, Per amore della materia. Un panpsichismo contemporaneo, a cura di Etain Addey, Elena Liotta e Francesca Mengoni.

Intervengono alla presentazione le curatrici del volume.

Freya Mathews ha insegnato per quasi 30 anni Filosofia dell’ambiente presso varie Università australiane e attualmente è professoressa associata di Filosofia all’Università La Trobe di Melbourne e membro dell’Australian Academy of the Humanities.
Autrice di più di settanta articoli nell’ambito della filosofia dell’ambiente e dei seguenti libri: The Ecological Self (1991), Journey to the Source of the Merri (2003), Reinhabiting Reality: Towards a Recovery of Culture (2005) , Without Animals Life is not Worth Living (2016) e Ardea: A philosophical novella (2016).
Invitata a contribuire all’Harmony with Nature Project delle Nazioni Unite, coordina un gruppo di discussione NED (New Ecological Discourses). Gestisce una tenuta privata dedicata alla conservazione della vegetazione autoctona nella pianura semiarida del nord-ovest della regione australiana di Victoria.

Etain Addey scrittrice inglese, come già migliaia di occidentali in questi ultimi venti anni, ha deciso di non prestare più il cervello alle multinazionali ma di occuparsi in prima persona della propria sopravvivenza, imparando di nuovo gesti secolari. Coltivarsi il proprio cibo, allevare gli animali, insegnare ai propri figli, costruirsi la propria casa, uscire dal mondo degli esperti e dei consumi industriali, tutto questo significa rientrare nel grande flusso affascinante della vita da inventare fra campi e boschi, significa un ritorno a casa.

Elena Liotta analista junghiana, membro didatta dell’aipa (Associazione Italiana di Psicologia Analitica) e della iaap (International Association of Analytical Psychology). Laureata in Lettere e in Psicologia svolge da circa vent’anni attività clinica, didattica e culturale in ambito psicoanalitico. È autrice di numerose pubblicazioni che spaziano dalla storia della psicologia del profondo fino al rapporto tra scienza contemporanea e psicoanalisi, toccando i temi della creatività, del potere e dell’identità femminile. Già assessore alle politiche educative e socio-sanitarie, progetta e tiene corsi di formazione psicodinamica nelle istituzioni pubbliche italiane.

Presentazione venerdì 9 marzo ore 16.00, Sala Caminetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...