Petra Kelly. Ripensare l’ecopacifismo

Edito da Interno4, scritto da Valentina Cavanna.

9788885747012_0_0_0_75Petra Kelly rappresenta una figura di assoluto rilievo nel panorama del movimento ambientalista internazionale. Spetta a lei il merito di aver portato a sintesi ecologismo, femminismo e pacifismo in una fase cruciale della storia moderna, quella a cavallo fra gli anni Settanta e Novanta del ‘900. Nata nel 1947 a Günzburg, in Baviera, si trasferisce poi negli Stati Uniti, dove assiste alle mobilitazioni sociali degli anni Sessanta. Successivamente torna in Germania e nel 1983 porta nel Bundestag i Grünen (i Verdi), che ha contribuito a fondare qualche anno prima. Animata da un forte desiderio d’impegno sociale, ma allo stesso tempo da una profonda ricerca esistenziale e spirituale, viaggia per il mondo e diventa testimone di una forma di ecopacifismo costituita da un ecologismo che tiene insieme diritti umani e giustizia sociale, pacifismo, riconversione del modello economico, femminismo e nonviolenza. Nel 1990, proprio all’indomani della riunificazione fra le due Germanie, Petra lascia il Parlamento. Nel 1992, all’inizio di ottobre, decede in circostanze tragiche.

Annunci

Un pensiero su “Petra Kelly. Ripensare l’ecopacifismo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...